Igienizzare i vestiti al tempo del Coronavirus

Ciao e bentornato sul blog del pulito professionale!

Per scrivere l’articolo di oggi mi sono ispirata a questi primi giorni di scuola dei miei figli e all’obbligo di mandare i figli a scuola con i vestiti puliti ogni giorno, uno dei capisaldi su cui si fissano molto le insegnanti.

Per me questa non è “una novità”, infatti da sempre non mando i miei figli con gli stessi abiti del giorno prima, oltre per un motivo di “pulizia” ma anche perchè loro appena possono saltano, giocano ed a volte si “rotolano nel fango” appena lo vedono…

Ma il punto sul quale vorrei porre la tua attenzione riguarda un lecito dubbio che più di qualche mamma e papà nelle chat di WhatsApp si stanno ponendo:

“Siamo sicure al 100% che basti lavare i capi in lavatrice come abitualmente facciamo per pulire ed igienizzare in profondità i vestiti ed eliminare il Covid-19 e tutti gli altri germi e batteri?”

La domanda è lecita, non credi? Anche perché erroneamente si crede che un vestito pulito senza macchie sia anche igienizzato, ma non è così scontato.

Ti voglio fare un esempio estremamente pratico che potrebbe capitare a tutti anche ai più attenti alle regole di questo periodo:

Il bucato di una persona positiva al Covid-19 a casa.

Come ben saprai se abbiamo una persona positiva al Covid-19 (questo discorso vale anche per qualsiasi altra malattia infettiva!) dobbiamo lavare separatamente tutti i suoi indumenti dai nostri.

Ma basta questa precauzione per essere sicuri al 100% che i germi e batteri rimasti intrappolati nei tessuti vengano poi effettivamente debellati dal lavaggio in lavatrice?

Le alte temperature possono garantire l’igienizzazione degli abiti?

La risposta è no.

Alcuni studi dimostrano che i germi presenti su un unico indumento, si trasferiranno sul 90% degli altri panni e sopravviveranno al ciclo di lavaggio.

Quindi come facciamo ad essere sicuri di uccidere tutti i germi e batteri allora?

Lo strumento più efficace risulta l’asciugatrice perché l’essiccazione ad alte temperature infatti uccide i virus.

Ovviamente la diffusione di questo elettrodomestico nelle case italiane è molto basso e quindi si può ricorrere ad un “vecchio consiglio della nonna”: mettere ad asciugare il bucato al sole!

I raggi UV infatti hanno proprietà disinfettanti.

Però ci sono altre due precauzioni fondamentali che dobbiamo prendere per essere sicuri di avere dei vesti puliti ed igienizzati e sono:

  1. Una volta terminato il ciclo di lavaggio è fondamentale disinfettare la stessa lavatrice: i germi infatti sono rimasti lì! Gli esperti in questo caso consigliano di fare un ciclo completo di lavaggio con la candeggina o altro disinfettante.
  2. Prestare attenzione al dosaggio del detergente: poco prodotto significa non lavare a sufficienza il bucato, ma se ne mettiamo troppo rischiamo di produrre l’effetto opposto a quello desiderato. Infatti troppo detersivo forma una specie di patina sui tessuti che tende ad ancorare ancor di più i germi alla superficie. E’ per questa ragione che le lavatrici di ultima generazione hanno l’autodosaggio del detersivo, per evitare cioè che il nostro bucato diventi un ricettacolo di germi e batteri, caldo e profumato.

Io personalmente uso a casa K 600 per lavare i vestiti di tutta la famiglia e per igienizzare la lavatrice utilizzo invece DECS ADDITIVO IGIENIZZANTE.

Nella sezione LAVANDERIA trovi tanti altri prodotti professionali per lavare il bucato in lavatrice

.. e come sempre, per dubbi o domande, lasciami pure un messaggio nei commenti!

Se hai ritenuto interessante l'articolo, condividilo pure
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ULTIMI ARTICOLI DAL BLOG

prodotti più ricercati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
5% DI SCONTO PER TE!

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai massimo 2 e-mail a settimana con info, consigli e suggerimenti sul mondo del cleaning professionale per igienizzare e sanificare al meglio.